Image default
Apple News News Rumors

Processori Apple e AMD, stanno per arrivare novità importanti

 Prime voci sui processori ARM e AMD.

Sul mercato sono disponibili processori adatti alle più varie necessità. Alcuni sono apparsi sul mercato, l’hanno dominato per qualche tempo, poi hanno lasciato la loro posizione nelle vendita ad altri. Alcuni dei loro nomi, in ordine casuale, sono Intel, Samsung, NVidia, Qualcomm, Apple e AMD. Attualmente sono di moda, anche se per ragioni diverse gli ultimi due. Gli altri, al momento, lo sono solo per taluni mercati e clienti o perché litigano con qualche concorrente per fare sapere al mondo che esistono ancora. In questa chiacchierata faremo qualche cenno solo agli ultimi due, Apple con i suoi processori Arm e AMD con i suoi Ryzen. In nessuno dei due casi si hanno notizie ufficiali ma solo quelle che i rispettivi marketing vogliono fare conoscere. Naturalmente anche gli analisti, sempre pronti ad affacciarsi alla ribalta per fare sapere che fanno ancora il loro mestiere e non si sono ridotti a  fare i pelapatate per mangiare tutti i giorni, hanno voluto dire la loro. Per quanto mi riguarda,  la ragione principale per cui quei processori sono apparsi è stata, almeno in parte, fornire un’alternativa ai processori di Intel.
Quell’azienda sembra sempre più in difficoltà nella progettazione delle nuove famiglie di chip e sulla data della loro presentazione facendo intravedere nuove possibilità per altri produttori. I processori Intel, secondo talune voci, non sembrano molto diversi da quelli che li hanno preceduti, sono sempre più costosi da progettare e produrre. Intel è sempre più propensa a preferire clienti meno esigenti di Apple come Microsoft o altri produttori simili a lei che tendono a presentare al mercato più prodotti software che hardware e queste sue preferenze non sono state gradite da molti. Svariati suoi clienti hanno cominciato a guardarsi intorno e a cercare alternative tra i fornitori di processori e di profitti cercando di entrare nelle nuove aree di mercato con prodotti di cui potevano controllare tutte le caratteristiche. Apple e AMD sono gli ultimi e più noti.Attrattore di Lorentz

Apple

Apple aveva destinato, inizialmente, i processori Arm, esclusivamente agli iPad e agli iPhone allo scopo di offrire caratteristiche ottimali per l’uso a cui erano stati destinati. I più famosi sono stati quelli della famiglia Ax, poi anche l’evoluzione dei portatili ha mostrato la necessità, almeno per alcune funzioni, di ridurre il consumo delle risorse disponibili. Sì è cercato di fare qualcosa con la nuova famiglia Tx e il T1 adibito alla Touch Bar dei MacBook Pro, la strisciolina luminosa in alto tra la tastiera e lo schermo. Al momento sembra che questa idea, ottima sotto molti aspetti possa essere migliorata per poter raggiungere gli scopi prefissati.
Qualcosa di molto simile, secondo molte voci, è stato fatto per la gestione di alcuni collegamenti a bassa potenza come aggiornamenti, scaricamenti di posta e simili progettando un nuovo processore che pare si chiamerà T310.

AMD

AMD fa, ha fatto e farà uscire nuovi processori della famiglia Ryzen per motivi leggermente diversi da quelli Apple. Nel suo caso, il rinnovamento del catalogo, dell’azienda, del suo mondo e chissà quale altra ragione ufficiale passano in secondo piano di fronte alla necessità impellente di dimostrare al mercato l’uscita dal suo periodo di oscurità.
C’è stato un tempo che Intel e AMD gareggiavano nel proporre processori: quando una proponeva qualcosa, l’altra faceva altrettanto e viceversa. Poi è arrivato il momento in cui la risposta alla proposta della concorrente tardava ad arrivare e, infine …. Un lungo periodo di oscurità per AMD e uno luminoso per Intel in cui arrivavano nuovi processori Intel e la risposta AMD era tardiva e giudicata inadeguata al contrasto delle proposte della concorrente. Ora le parti sembra che si siano scambiate di nuovo.
Mentre scrivo leggo che la presentazione di tutta la gamma dei processori avverrà a marzo. Per ora varie bande pro questo o quel produttore di qualunque cosa si fronteggiano e si affrontano in piccole scaramucce per saggiare la forza dei loro avversari. Gli altri frequentatori stanno arrivando sugli spalti con qualcosa da sgranocchiare in attesa degli eventi e di notizie certe, non solo voci o comunicati marketing su questi nuovi processori senza dimenticarsi di sapere quanto sangue scorrerà nell’arena del web e quanti saranno i morti, i feriti e gli invalidi risultato di questi combattimenti sempre presenti qua e là in rete. Anche in questo caso, i preliminari sono già in corso e sono commentati variamente  trai frequentatori e i redattori dei blog italiani e non. Al solito, se siete interessati ad avere altre notizie, è possibile trovarle inserendo le parole giuste nel pannello di ricerca del vostro motore di ricerca preferito. Vale per entrambi i produttori, Apple e AMD o qualunque altra cosa desiderate conoscere.

Per ora ci fermiamo qui.

N.B: Quell’immagine è stata ottenuta usando un tipo di processore leggermente diverso: c’è lo portiamo appresso da quando nasciamo a quando moriamo.

Prima di andar via, se ti siamo stati d'aiuto, che ne dici di lasciarci un like su Facebook? Per noi è importante 🙂

Related posts

Salta il colloquio di lavoro con Google per la sorella, ma..

Simone Rossi

iPhone 7 Plus in fumo: Apple avvia le indagini

Simone Rossi

iPhone 6S Plus Bendgate: anche il nuovo iPhone si piega?

Simone Rossi