Image default
Apple News

Nuovi portatili Apple e la reazione della rete

I nuovi portatili Apple

Nuovi portatili Apple

Recentemente sono stati presentati i nuovi portatili Apple e la reazione della rete non è stata sempre favorevole. Ma iniziamo da quelli definiti da Apple professionali. Nell’immagine qui sopra c’è un MBPro, Mac Book Pro per i comuni mortali. Hanno con la diagonale dello schermo da 15 pollici e da 16 .Sono il presente ed il futuro dei portatili Apple.

Apple ha proposto da qualche settimana i nuovi modelli che si differenziano da quelli dell’anno passato principalmente per la tastiera rifatta e per il nuovo processore. Naturalmente, per non fare gridare troppo dalla meraviglia gli utenti, quelle macchine hanno qualche problema.

Novità, voci e annunci

Il primo dei quali è il passaggio ai processori ARM, atteso per il prossimo anno. Se ne parla da un po’ ma non si sa ancora nulla di preciso. Un’altra questione che coinvolge questi portatili è la tastiera il cui funzionamento si basa su un meccanismo a farfalla.

Al momento, nonostante le buone intenzione di Apple, ha la curiosa tendenza a creare un sacco di problemi agli utenti dei dispositivi a cui è applicato. Sembra che nei nuovi MBPro quel meccanismo sia stato cambiato e che in futuro, verrà abbandonato e sostituito da qualcos’altro.

La reazione della rete

Gli altri, ovviamente, sono stati scoperti subito dai frequentatori della rete e attribuiti, come solito, ad Apple anche quelli con cui aveva poco a che fare pur di avere visibilità e fama, sia pure solo per il tempo usato per leggere quel genere di commenti.

Qualcuno, in verità, ha fatto notare che questi problemi dissipativi possono essere risolti anche in altro modo. E’ stato subito zittito. Se avesse detto che la colpa era di Apple, come si aspettavano i suoi lettori, l’avrebbero applaudito per qualche decina di messaggi.

Qualche considerazione

Sono ottime macchine, in ogni caso, costose, ma ottime e vale la pena di prenderle in considerazione, alle giuste condizioni: sono macchine adatte a chi è interessato o vuole interessarsi solo a cosa sta facendo e non come e dove, come nel mondo Microsoft o altrove.

Gli MBPro non costano come i portatili Windows compatibili o, peggio, come i Surface (tutta la famiglia) Microsoft, ma a parità di prezzo offrono caratteristiche non sempre riscontrabili nei dispositivi della loro fascia di prezzo.

Riprendo questo articolo per annunciare che qualche MacBook 13″ 2019 ogni tanto si spegne senza alcuna ragione valida. Al momento sono stati suggeriti solo rimedi che mi sembrano un tantino esoterici.

Ne riparleremo.

N.B: L’immagine di testa è una copia dell’originale presente in slidetomac.com

Prima di andar via, se ti siamo stati d'aiuto, che ne dici di lasciarci un like su Facebook? Per noi è importante 🙂

Leave a Comment