Image default
Android Guide

Come entrare in recovery mode android

Hai uno smartphone/tablet android e non sai cosa sia la recovery mode ma soprattutto non sai come entrarci? Noi di HD Dev siamo qui per spiegarti a cosa serve, quali opzioni si possono trovare nella recovery del tuo smartphone e naturalmente cosa bisogna fare per raggiungerla.

“Recovery mode” tradotta in italiano significa proprio modalità di recupero; al momento dell’acquisto di uno smartphone/tablet con android questa modalità è già preinstallata dai produttori ed è utilizzabile fin dal primo momento in cui prendi il telefono in mano, ma devi solo sapere come entrarci.

Come entrare in recovery mode android

Il procedimento per entrare in questa modalità può variare da marca a marca ma in generale la combinazione di tasti da premere sono sempre gli stessi, segui i seguenti passaggi:

  • per iniziare devi spegnere il telefono dopo di che tieni premuto contemporaneamente il tasto di accensione/spegnimento + il volume su e, se lo hai, il tasto fisico centrale.
  • dal momento in cui visualizzi il logo della tua marca o quello di android rilascia il tasto di accensione/spegnimento (altrimenti ti si riavvierebbe all’infinito) e aspetta che entri in recovery.

PS. E’ possibile che i tasti del volume siano invertiti quindi se con il volume su non è successo niente prova con il volume giù soprattutto se hai un samsung perchè hanno anche la download mode attivabile.

Ora che sai come entrare in recovery guardiamo insieme cosa si trova all’interno iniziamo dalla prima voce:

Come entrare in recovery mode su android
Foto by HP Italia
  1. Reboot system now: questo comando serve soltanto a riavviare il sistema;
  2. Apply update from ADB (android debug bridge): questo comando serve per il recupero totale della ROM originale; non ti servirà a molto, anzi per il momento lo puoi anche lasciar perdere perchè viene utilizzato in casi eccezionali tipo brick del telefono o bootloop che equivalgono alla “rottura” del sistema operativo quindi o hai un pò di esperienza oppure meglio non metterci mano per non rischiare di rendere il tuo telefono/tablet irrecuperabile.
  3. Apply update from SDcard :è un po come il comando sopra, la differenza è che con ADB è necessario collegare lo smartphone al computer invece con questo tutti i file necessari per il ripristino vengono trasferiti in una scheda SD e se il dispositivo supporta l’SD possiamo ripristinarlo.
  4. ATTENZIONE Wipe data/factory reset: come puoi immaginare questo comando serve per resettare il dispositivo quindi perderai tutte le app che hai scaricato insieme hai dati e le impostazioni ma non perderai i file multimediali compresi i documenti salvati nella memoria interna inoltre non perderai nemmeno i dati salvati nell’SD quindi non importa toglierla per resettare lo smartphone.
  5. Wipe cache partition: andrà a eliminare tutto quello che trova sulla cartella System/Cache ma non ti spaventare non è un problema poichè questi dati verranno ricreati durante l’uso normale del telefono infatti questa procedura la consigliamo per liberare spazio alla memoria interna.

Se ti siamo stati di aiuto, seguici su Facebook, Twitter, Google+Youtube e, per rimanere sempre aggiornato sui nostri contenuti premium, iscriviti alla nostra newsletter, è gratis.

Prima di andar via, se ti siamo stati d'aiuto, che ne dici di lasciarci un like su Facebook? Per noi è importante 🙂

Related posts

Come risparmiare batteria e memoria su Android

Nico Santarelli

TaiG su Windows: jailbreak di iOS 8.1.3, 8.2 e 8.3

Simone Rossi

Apple 12.9-inch iPad Pro and Microsoft Surface Pro Comparison

Simone Rossi