Image default
Android Guide

Come attivare la modalità sviluppatore su Android

Android è tra i sistemi operativi mobili più amati del momento e ciò accade per una serie di motivi, tra i quali troviamo la possibilità data agli utenti di personalizzare diversi aspetti del proprio dispositivo, rendendolo così più personale e permettendo così all’utente di strutturare il lato software del proprio smartphone o tablet nel modo più comodo. Questo sistema operativo nasconde inoltre, come avviene un po’ per tutti gli altri sistemi operativi, mobili e non, alcune funzioni nascoste che soltanto gli utenti più “smanettoni” conoscono e che a volte sfuggono anche agli utenti mediamente esperti.

Scopri come attivare la modalità sviluppatore su Android
Scopri come attivare la modalità sviluppatore su Android

In questo articolo parliamo proprio di alcune di queste funzioni ed in particolare vediamo come attivare sul proprio dispositivo Android la modalità sviluppatore, una modalità nascosta, ma facilmente attivabile, che permette di sbloccare diverse funzioni sul proprio dispositivo. Prima di vedere come sbloccare la modalità sviluppatore, vediamo cosa ci permette di fare e quali funzioni saranno quindi sbloccate. Innanzitutto c’è da dire che questa modalità è stata nascosta ai normali utenti per un motivo, infatti essa è stata creata per gli sviluppatori, i quali, tramite le funzioni presenti al suo interno, possono fare dei test sui dispositivi; utilizzando impropriamente queste funzioni si può inoltre incorrere in qualche problema, per cui non è consigliato “giocare” con questa modalità senza sapere quello che si fa.

Le funzioni disponibili con la modalità sviluppatore sono diverse, ad esempio è possibile impostare una password per proteggere i backup completi effettuati su desktop, attivare la modalità di debug USB, visualizzare le statistiche relative ai processi in esecuzione, visualizzare dei feedback visivi per le interazioni con lo schermo touch, modificare le impostazioni relative alle animazioni, visualizzare le informazioni di utilizzo della CPU, modificare il limite di processi eseguibili in background e altro ancora. Si tratta quindi di alcune funzioni relative alla personalizzazione del dispositivo ed altre relative al monitoraggio del funzionamento di alcune delle sue componenti. Se questa modalità è di vostro interesse allora vediamo come sbloccarla.

Guida: come attivare modalità sviluppatore su Android

Sbloccare la modalità sviluppatore è estremamente semplice e vi basterà seguire queste istruzioni:

  1. Cliccate su impostazioni dal vostro dispositivo.Come attivare la modalità sviluppatore su Android
  2. Andate in Altro o navigate nelle impostazioni fino a trovare la voce “Info sul dispositivo” e selezionatela. Come attivare la modalità sviluppatore su Android 2
  3. Scorrete fino a trovare la voce che indica la “Versione build” del vostro dispositivo.Come attivare la modalità sviluppatore su Android 3
  4. Toccate quindi 5 volte di fila su questa voce.Come attivare la modalità sviluppatore su Android 4

Ecco fatto, avrete così sbloccato la modalità sviluppatore e potrete ora trovare, tra le voci presenti nelle impostazioni del dispositivo, le “Opzioni sviluppatore”; selezionando tale voce potrete attivare tali opzioni ed accedere quindi alle funzioni di cui abbiamo parlato sopra.

Siamo stati chiari? siete riusciti ad attivare la modalità sviluppatore? Per qualunque dubbio o perplessità siamo a vostra completa disposizione 🙂

Se vi è piaciuto l’articolo seguiteci su Facebook,Twitter, Google+ e Youtube.

Prima di andar via, se ti siamo stati d'aiuto, che ne dici di lasciarci un like su Facebook? Per noi è importante 🙂

Related posts

Link Building: le migliori strategie SEO e quali errori evitare

Simone Rossi

Facebook Messenger: come disabilitare il suono notifiche

Simone Rossi

Sostituire la batteria di iPhone 6s gratuitamente? Scopri come

Simone Rossi